Pag. scritta il 03/11/2009 Home Page Torna all'indice

La manutenzione della Mountain Bike

Per mantenerla in piena efficienza bisogna necessariamente fare una manutenzione appropriata, delle semplici ma importanti operazioni, alcune vanno fatte ad ogni uscita, altre in maniera periodica,

Ad Ogni Uscita: se usata fuori da strade o ciclabili asfaltate, la mountain bike,va lavata ogni volta prestando particolare attenzione alla trasmissione, (catena corone e pignoni) che va accuratamente pulita, sgrassata e asciugata, questo per evitare che lo sporco che si deposita su queste parti funzioni come una specie di abrasivo deteriorando rapidamente le parti che la compongono. A tale scopo esistono appositi sgrassatori, ottimo è anche il petrolio bianco o può servire allo scopo un buon sgrassatore per uso domestico, ci si può aiutare con un pennellino, uno vecchio spazzolino da denti oppure vi sono in commercio apposite "macchinette" per la pulizia della catena (Le più note sono quelle della Barbieri) . Ovviamente bisogna ripulire anche il resto della bici allo scopo si usa un buon sgrassatore per uso domestico (Es. Chante Clair) o del detersivo per piatti con l'aiuto di pennello e spugna, quindi risciacquare il tutto con acqua senza usare getti ad alta pressione (idro pulitrice). Per l'asciugatura, se è possibile, usare un compressore avendo cura di non usare pressioni molto elevate e di non insistere su guarnizioni di tenuta (ad es. quelle degli ammortizzatori) per evitare di sollevarle e farvi entrare sporco e acqua ma insistere sulla catena per asciugarla al meglio se non si ha a disposizione l'aria compressa usare un panno. Un panno servirà anche per l'asciugatura del telaio. Terminata l'asciugatura si spruzza uno Spray che espelle l'umidità (Es. WD 40) sulla catena e su tutte le parti ove ci sono movimenti. Cambio, Deragliatore, mozzi, movimento centrale, snodi dell'ammortizzatore, fatto ciò si ripone la Bike in attesa della uscita successiva.

Prima di salire in sella: si lubrificano tutte le parti in movimento con un apposito lubrificante che può variare a seconda dal tipo di percorso che si andrà a fare, il più usato è l'olio al teflon che è ottimo anche per gli steli della forcella e dell' ammortizzatore esso asciuga lasciando una patina lubrificante a cui non attacca troppo lo sporco, ricordarsi, dopo aver lubrificato la catena, di passarla con uno straccio in modo da togliere l'olio in eccesso. Altri lubrificanti possono essere olio per catene o grafite. Prima di ogni utilizzo ricordarsi anche di controllare la pressione delle gomme perchè le camere sono in butile che è leggermente permeabile all'aria quindi con il tempo perdono pressione soprattutto quelle leggere che sono molto sottili.

Periodicamente: ad intervalli regolari dipendentemente dall'uso che si fa della bici: Controllarne lo stato generale, lo stato dei cavi, delle guaine e dei tubi dell'olio dei freni a disco se logori vanno sostituiti, controllare il corretto funzionamento di cambio e deragliatore e se è il caso regolarli, controllare l'usura di dischi e pastiglie freni o i pattini, controllare lo stato della catena misurando la distanza tra le maglie o molto più comodamente con l'apposita attrezzo in pratica la catena va cambiata quando: La distanza tra i centro perno distanti 24 maglie supera i 306 mm. (12" + 0,5 %) o la distanza tra 6 maglie supera 132,6 mm. oppure Passa l'apposito attrezzo. Questo perchè durante l'uso i perni su cui ruotano i rullini che vanno ad ingranare con corone e pignone si usurano aumentando così il passo (Interasse) tra una maglia e l'altra in questo modo le corone e pignone su cui ingranano vengono usurati in maniera anomala meglio quindi cambiare la catena prima che essi si rovinino troppo e dopo aver cambiato tre catene, o quando una catena nuova non riuscirà più ad ingranare correttamente ( sgrana sotto sforzo) bisognerà sostituire tutta la trasmissione ( Catena corone e pignoni.) In ultimo controllare lo stato di ammortizzatore e forcella, eventuali rigature sugli steli e pressione aria se a aria.

 


Iscriviti subito a BannerPromotion.it
  Home Page Torna all'indice